martedì 11 settembre 2012

Attimi

12 giugno 2011



Attimi di oscura pace,
un tuffo in un nero oceano,
pietra fredda e silenzio schiacciante.

Attimi di oscura paura,
un lento martellare nel petto,
fragoroso tuono nella mia mente.

Attimi di oscuro oblio,
consapevolezza di esistere nel dolore,

straziante

sanguinante

dilaniante.

Strano...
occhi che san leggere l'animo degli sconosciuti
son occhi accecati da quel che si crede amore,
solo una malattia, una follia che tutto al cuore cela.
Perchè l'essere umano non è fatto per amar davvero,
ma solo per appagar se stesso
in piccoli momenti condivisi...

E triste è la sorte di colui
che negli uomini spera.

Attimi di silente piacere
che lesti attraversano in tempo e
con passo leggero calcano i ricordi.

Attimi di vita
vissuti e subiti
costruiscono ciò che sono
in un'esistenza

vibrante

sofferta

scoperta

tradita

risvegliata.

Nessun commento:

Posta un commento